Casellario Giudiziario

top


FAQ

Cosa è ? 

Con questo servizio è possibile prenotare i certificati del casellario giudiziale, dei carichi pendenti e le visure del casellario giudiziale presso qualunque ufficio locale del casellario giudiziale istituito presso ciascuna Procura della Repubblica. Per la prenotazione occorre scegliere l'ufficio presso cui si andrà a ritirare il certificato, compilare ed inoltrare on line la richiesta di prenotazione. Compiuta la prenotazione, si riceve un messaggio di conferma al proprio indirizzo e-mail, che contiene il numero di prenotazione. Alla e-mail sono allegati i moduli compilati per la richiesta del certificato / visura e quello dell'eventuale delega.

A  chi è rivolto il servizio ?

Ai cittadini che hanno necessità di ottenere  un certificato del casellario giudiziale, dei carichi pendenti o una visura del casellario giudiziale, e ai datori di lavoro che hanno necessità di acquisire il certificato di soggetti che intendono impiegare in attività che comportino contatti diretti e regolari con minori

Come avviene il ritiro ?

Una volta effettuata la prenotazione occorre recarsi allo sportello per il ritiro, consegnando il modulo, debitamente firmato, predisposto automaticamente dal sistema (o il numero della prenotazione assegnato dal servizio). Il certificato sarà consegnato previo pagamento dei relativi diritti, bollo e/o diritti di urgenza.

Devo andarci personalmente ?

NO, è possibile effettuare una delega a terza persona. A tali fini con la prenotazione devono essere indicati tutti i dati anagrafici della persona delegata.

Quanto costa ?

Ciascun certificato richiesto comporta i seguenti pagamenti: € 3,84 per diritti di certificato, € 16 per bollo. Occorre una marca da bollo ogni due pagine di certificato. Se il certificato è richiesto con rilascio nella stessa giornata devono essere pagati inoltre € 3,84 per diritti di urgenza

Quando il rilascio del certificato è gratuito?

Il rilascio del certificato è gratuito (con esenzione dal pagamento sia del bollo che dei diritti di certificato) quando deve essere esibito ad esempio nelle procedure di adozione, affidamento di minori (art. 82 L.184/83), nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatorie (art. 10 L. 533/73), in un procedimento nel quale l'interessato è ammesso a beneficiare del gratuito patrocinio (art. 18 D.P.R. 115/2002) o per essere unito alla domanda di riparazione dell'errore giudiziario (art. 176 disp. att. c.p.p.).
Il rilascio del certificato è invece con la sola esenzione dal bollo quando è richiesto nei casi elencati nel D.P.R. 642/72, tabella allegato B

end